Eventi


 

XXIV BORSA MEDITERRANEA DEL TURISMO ARCHEOLOGICO

Tabacchificio Cafasso 

Paestum 27 – 30 OTTOBRE  2022

https://www.borsaturismoarcheologico.it/

 Leggi e scarica attività dei Gruppi Archeologici d’Italia alla BMTA 2022

La XXIV BMTA al Tabacchificio Cafasso

La XXIV edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

si svolgerà da giovedì 27 a domenica 30 ottobre 2022 

Il sito di archeologia industriale “simbolo della Piana del Sele”
così definito da Gillo Dorfles

Il Comune di Capaccio -Paestum dopo 22 anni ha definitivamente  individuato la location della BMTA nel prestigioso sito di archeologia industriale del Tabacchificio Cafasso. Il complesso immobiliare dell’ex Tabacchificio, a soli 1.000 metri dall’ area archeologica e ubicato nel Borgo Cafasso, centro rurale sorto agli inizi del secolo scorso e sviluppatosi intorno agli impianti produttivi, è a disposizione della Città di Capaccio – Paestum. “Capaccio Paestum ha a disposizione una struttura in più. – ha dichiarato il Sindaco Franco Alfieri – Abbiamo manifestato interesse all’acquisizione del complesso dell’ex Tabacchificio mediante locazione, con l’obiettivo preciso di acquistare l’immobile, appena sarà possibile. Lo abbiamo fatto non solo per l’importante valore storico-culturale dell’edificio, ma anche per poter mettere a disposizione della collettività un altro spazio, un contenitore prestigioso e imponente da utilizzare per realizzare attività di pubblico interesse all’altezza della storia e dello splendore della Città di Capaccio – Paestum.”. La prestigiosa testimonianza di archeologia industriale è resto materiale del passato, che attesta la progressiva evoluzione della tecnologia e il conseguente mutamento del paesaggio agricolo circostante. L’archeologia industriale, infatti, fa riscoprire le origini della società moderna, ripercorrendo l’iter dell’attuale progresso: le vecchie fabbriche possono così far rivivere il ricordo degli uomini che vi lavoravano e soprattutto il lavoro femminile delle “tabacchine”. Oltre venti anni fa una indagine storico-urbanistica e progettuale, nata su proposta dell’arch. Fausto Martino nell’ambito di una ricerca di tesi della Facoltà di Architettura di Napoli e sviluppata secondo gli indirizzi forniti dalla stessa Soprintendenza BAPPSAE, formulava per il manufatto industriale una proposta di intervento di restauro e riconversione a polo fieristico-espositivo per la promozione delle filiere produttive locali.

 

L’ex Tabacchificio, che era stato magnificato tra le maggiori espressioni dell’archeologia industriale della Piana del Sele da Gillo Dorfles, una delle personalità artistiche più attente, colte e sofisticate del Novecento, rappresenta un esempio mirabile di come agli inizi degli anni Venti l’iniziativa imprenditoriale, dapprima nel settore ortofrutticolo, poi con l’introduzione dell’industria del tabacco, abbia rappresentato un significativo stimolo per lo sviluppo di insediamenti nella Piana del Sele.

La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico è nata nel 1998, grazie alla Provincia di Salerno, presieduta allora da Alfonso Andria, che volle sostenere fortemente l’intuizione del Fondatore e Direttore Ugo Picarelli, intravedendo nell’iniziativa una strategica opportunità di valorizzazione dell’area archeologica di Paestum, che era stata riconosciuta, proprio in quell’anno, Patrimonio dell’Umanità, grazie allo straordinario impegno dello stesso Andria, che nel 1997 aveva anche conseguito il riconoscimento della Costa d’Amalfi. Le prime edizioni fino al 2012 e le ultime, nel 2018 e 2019, si erano svolte in strutture ricettive alberghiere a circa 6 km dall’area archeologica, mentre dal 2013 al 2017 in tendo strutture e cupole geodetiche nei pressi del sito Unesco.

La nuova location, che in occasione dello sbarco durante il secondo conflitto fu utilizzata dalle Forze Alleate quale Quartier Generale del Comandante Clark e poi Ospedale militare, rappresenta la storia economica e sociale del territorio e dunque perfettamente appropriata a svolgere la nuova funzione di infrastruttura culturale al suo servizio e per il suo sviluppo.

seguici sul sito www.bmta.it e su ARCHEO

 

Ideazione e organizzazione Leader srl a socio unico

Direttore Ugo Picarelli – Via Roma, 226 – 84121 Salerno (Italia) – tel. 0039.089.253170 – fax 0039.089.253238

www.leaderonline.it – info@bmta.it

*********

PROGRAMMA COMPLETO DEI GRUPPI ARCHEOLOGICI d’ITALIA 

Programma completo BMTA Gruppi Archeologici d’Italia

 

***********

 GIOVEDÌ 27 ottobre 2022 – ORE 9.30/10.00

Apertura dello stand e accoglienza dei Gruppi e dei visitatori

*********

VENERDÌ 28 ottobre 2022 – 9.00 – Partenza in pullman da Paestum (Hotel Delfa) per:

Visita guidata a Volcei/Buccino – importante centro archeologico stratificato sannitico-romano, a circa 50 km da Paestum.

Centro storico e Museo Archeologico Nazionale ‘Marcello Gigante’.

Osservatorio archeo-astronomico sugli Alburni

Pranzo a San Gregorio Magno (SA) in un ristorante tipico.

Prenotazioni da farsi entro e non oltre giovedì 27 ottobre fino ad esaurimento posti

L’iniziativa concluderà la XIX Edizione delle Giornate Nazionali di Archeologia Ritrovata con la visita e la valorizzazione di un sito cosiddetto minore.

A cura dei Gruppi Archeologici Nuceria e Salernitano

*********

SABATO 29 ottobre 2022 – ORE 9.30 – 14.00 

Le rotte delle antiche civiltà del Mediterraneo

Basilica paleocristiana – Paestum

In collaborazione con ‘La Rotta dei Fenici’ – Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa sotto l’egida dell’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali (Lussemburgo) – Segreteria Esecutiva dell’Accordo Parziale Allargato del Consiglio d’Europa

 

Ore 9:30

Indirizzi di saluto istituzionali

Fabio Massimo CASTALDO – Già v. Presidente Parlamento Europeo

Gianfranco GAZZETTI – Direttore Nazionale Gruppi Archeologici d’Italia

Antonio BARONE – Direttore della ‘Rotta dei Fenici’

 

Ore 10:30

Prima Sessione

Paolo GIULIERINI – Direttore Museo Archeologico Nazionale di Napoli –

Un dialogo tra sponde: la nuova sezione del Mediterraneo del Mann di Napoli

Ferdinando MAURICI – Soprintendente del Mare della Regione Siciliana

Calendari Solari di ipotizzabile epoca protostorica in Sicilia

Andrea POLCARO – Università degli Studi di Perugia –La prima età del Bronzo fra Oriente e Occidente. Il Mediterraneo come via di interconnessione culturale fra il IV e il III millennio a.C

Massimo CULTRARO – professore ordinario Università degli Studi di Palermo – CNR-ISPC

Micenei sulle rotte d’Occidente: la nuova documentazione

Andrea MANZO – professore ordinario Istituto Universitario Orientale di Napoli –

Egitto e Africa. Uno sguardo dal Sudan orientale 

Annamaria CONTI – Preistorica – Presidente Cooperativa Archivio

Carlo PERSIANI – Preistorico – Già funzionario archeologo Sovrintendenza Roma Capitale

Di navi, di rocche e di palazzi: la via mediterranea alla civiltà

Rita AURIEMMA – professore associato Università degli Studi del Salento

Luigi COLUCCIA – professore associato Università degli Studi del Salento

Paesaggi costieri, strategie insediative e rotte della Puglia meridionale nell’età del Bronzo

Carlo TRONCHETTI – Già funzionario della Soprintendenza e Direttore del Museo Archeologico di Cagliari

La Sardegna dell’Età del ferro tra Fenici e Etruschi, per non parlar dei Greci

Antonino FILIPPI – Università di Roma Tor Vergata

L’arte rupestre in Sicilia fra III e II millennio a.C. e i suoi rapporti culturali con il Mediterraneo

 

Ore 12:00

Seconda Sessione – La visione degli Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa

Antonio BARONE – La visione della Rotta dei Fenici – Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa

Emanuela PANKE – La visione di Iter Vitis – Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa

Raffaele VITULLI – La visione del Cammino dell’Arte Rupestre Preistorica – Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa

Ore 13:00

Conclusioni

Stefano DOMINIONI – Direttore dell’Istituto Europeo Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa

Coordina

Margherita SIANI – giornalista del ‘Il Mattino’ di Napoli

 

*********

L’evento sarà arricchito da:

Intermezzi poetici e musicali

Brunella Caputo recita il XXVI Canto dell’Inferno (vv.87-141);

Silvia Corazzari/Alberto Albinelli in Acustic Duo (voce e musiche antiche celtiche) – strumenti dell’epoca.

 

*********

In collaborazione con:

La Rotta dei Fenici –  Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa sotto l’egida dell’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali (Lussemburgo) – Segreteria Esecutiva dell’Accordo Parziale Allargato del Consiglio d’Europa

Koinè – Federazione delle Associazioni Archeologiche del Bacino del Mediterraneo

 *********

 All’interno del Centro espositivo della BMTA sarà presente lo stand dei Gruppi Archeologici d’Italia (dimensioni 6 mt.) acquistato e realizzato con il contributo degli sponsor e dei Gruppi Archeologici. Ci saranno postazioni dedicate:

a) – libri e gadget;

b) – Front-office con i dépliant delle Società che hanno contribuito alla realizzazione dello stand;

c) – Front – office per informazioni sulle attività dei Gruppi.

Il frontale sarà scenografato con un grande poster avente per tema ‘ Le rotte delle antiche Civiltà del Mediterraneo’, mentre uno dei laterali sarà scenografato dai più suggestivi siti di fondazione.

In tutti i giorni sarà proiettato a ciclo continuo un filmato sulle rotte realizzato da Lorenzo Corazzari, operatore cinematografico dello staff di Patrizio Roversi – Slow tour padano.

 

*********

SABATO 29 ottobre 2022 – ORE 21.30 (dopo cena)

CONSIGLIO NAZIONALE DEI G.A. D’ITALIA allargato – HOTEL DELFA – via Laura

*********

CONVEZIONE HOTEL DELFA – via Laura – Paestum

La convenzione è stata rinnovata a condizioni diverse dall’anno scorso con un ritocco dei costi:

4 giorni/3 pernottamenti in H/B

€ 140,00 (centoquaranta euro/00) a persona.

LE PRENOTAZIONI VANNO FATTE DIRETTAMENTE ALL’HOTEL DELFA TELEFONANDO AI NN.

Tel. 0828/851132 – cell. 334/1717775

oppure via email: info@hoteldelfa.com, citando la convenzione con i G.A. d’Italia